UNA GIUNGLA DI NORME E ISTRUZIONI

Come muoverci?

LABORATORIO PROVE GRATUITO A DISPOSIZIONE DI TUTTI I CLIENTI FARAONE

Attestati da richiedere e saldare all'ente certificatore.

Prove statiche pre-rottura

spinta

Prove dinamiche con pendolo

urto sacco/ruota

Prove dinamiche post-rottura

spinta lastre rotte

PROVE DI LABORATORIO

Ogni modello di balaustra Faraone è sottoposto a 6 prove in sequenza.

previous arrow
next arrow
Slider

PENSILINE IN VETRO

PRONTI A TUTTO!

I CONTINUI TEST SUI PRODOTTI CI FANNO AFFERMARE CHE… IL COMPORTAMENTO DEL VETRO VARIA A SECONDA DEL TIPO DI PLASTICO USATO PER LA STRATIFICA.

1

PLASTICO RIGIDO | SG-SENTRYGLAS

VETRO TEMPERATO STRATIFICATO CON SG (SENTRYGLAS). Dopo aver rotto i due vetri con il martello, la lastra resta quasi in piano e resiste ad un ulteriore carico di 40/50 Kg/mq. NESSUNA MODIFICA AD ALTE TEMPERATURE.

2

PLASTICO RIGIDO | X-LAB, ABAR O SIMILARE

VETRO TEMPERATO 10+10 STRATIFICATO CON X-LAB. Dopo aver rotto i due vetri con il martello, la lastra resta in piano e resiste ad un ulteriore carico di 60/70 Kg/mq. NESSUNA MODIFICA AD ALTE TEMPERATURE.

VETRO TEMPERATO 10+10 STRATIFICATO ABAR (PUJOL). Dopo aver rotto i due vetri con il martello, la lastra resta in piano e resiste ad un ulteriore carico di 40/50 Kg/mq. PICCOLA VARIAZIONE AD ALTE TEMPERATURE.

ALTRI MODELLI DI PLASTICI TIPO DG41 DENOMINATI RIGIDI NON PORTANO ALCUN PESO AD ALTE TEMPERATURE (OLTRE I 40 GRADI). DOPO LA ROTTURA, IL VETRO, TUTTAVIA NON CADE ALL’ISTANTE E TALI PLASTICI RISPETTANO ANCHE LA UNI 7697 POST ROTTURA.

3

PERNO DI SICUREZZA

SICUREZZA SEMPRE. Per finalizzare l’installazione della pensilina in modo corretto, è necessario inserire il perno in modo di bloccare il vetro in sicurezza.

4

ANTI AVVALLAMENTO DEL VETRO

IL FISSAGGIO E GLI ACCESSORI PER IL VETRO.

  • Il profilo deve essere ancorato in continuità al muro.
  • Le lastre devono essere ben fissate in continuità al profilo in alluminio con appositi accessori per evitare avvallamenti.

5

PVB O EVA SU LINEA

VETRO TEMPERATO STRATIFICATO CON PVB O EVA. Dopo aver rotto i due vetri con il martello, cadono all’istante verso il basso! SE SI VUOLE UTILIZZARE QUESTA TIPOLOGIA OCCORRE POSIZIONARE LA PENSILINA A 2 M DA TERRA + LA LUNGHEZZA DELLA SPORGENZA DEL VETRO IN MODO CHE, CADENDO, NON POSSA COLPIRE LA PERSONA. NON RISPETTA LA UNI 7697 SUL POST ROTTURA.

6

 PVB O EVA SU SFERA-N

VETRO TEMPERATO STRATIFICATO CON PVB O EVA. Dopo aver rotto i due vetri con il martello, i vetri cadono all’istante, pendendo verso il basso ma restano ancorati ai supporti in metallo.
IL VETRO NON CADE! Il PVB è ammesso ANCHE per le altre pensiline che assicurano la resistenza residua grazie ai tiranti o i coltelli di sostegno.

7

DOPPIO FISSAGGIO

CON IL CARICO NEVE E O LA SPINTA DEL VENTO IN DEPRESSIONE, L’AZIONE SUI FISSAGGI RAGGIUNGE VALORI ELEVATI.
Occorre un profilo con maggiore base di contatto sul supporto, con due file di fissaggi che evita l’effetto “cerniera” e diminuisce lo sforzo sul singolo fissaggio.

LINEA E LE ALTRE PENSILINE
IN VETRO FARAONE