Edificio Polifunzionale Via Gramsci – Giulianova

via_gramsci_vaccarini_3

collaboratori
Francesca Di Giannatonio
Luisa Di Blasio
Carolina Mastropietro
Marco Zitti

dati dimensionali
1.550,00 mq

importo lavori
1.600.000,00 eu

Progetto d'intervento di sostituzione edilizia dell'edificio Polifunzionale Via Gramsci.

Su un lotto in pendenza posizionato all’incrocio di due strade della città alta di Giulianova, a pochi metri da Piazza Libertà e dal Belvedere.

 

Alla luce della sua collocazione, la riflessione iniziale sull’assetto dell’edificio non poteva che riguardare il suo ruolo di mediazione tra due sistemi differenti: quello della città antica, dalla trama compatta e regolare, e quello della città consolidata, più rarefatta e discontinua, che nel Dopoguerra ha occupato ampie porzioni di territorio attorno al nucleo originario.

 

Il basamento cavo su cui poggia il corpo principale divide l’area in due parti: una, dedicata agli spazi commerciali e ai servizi, ha accesso direttamente da Via Gramsci; l’altra, che accoglie gli spazi residenziali, ha accesso da via Cesare Battisti, ed è configurata come un suolo artificiale su cui si sviluppano anche gli accessi pedonali e i giardini pensili.

via_gramsci_vaccarini_4
edificio_polifunzionale_gramsci

Il volume delle residenze, che esce a sbalzo dal basamento ed è addossato all’angolo nord-est a segnare il crocevia stradale, si apre verso est a inquadrare lo scorcio nella cortina edilizia antistante che traguarda l’orizzonte.

La facciata principale edificio Polifunzionale Via Gramsci, leggermente piegata, riceve la luce secondo angoli di incidenza differenti, in una citazione esplicita della Palazzina in Via Archimede a Roma (1952-1953) di Ugo Luccichenti. Il gioco di luci e ombre prodotto dall’articolazione dei volumi è enfatizzato dall’impiego di materiali semplici: intonaco per le facciate e vetro per il basamento e i parapetti.

Fornitura NINFA a cura di Faraone Srl

  • 1. Faraone parapetto tipo NINFA h 1,10 m, affogato nella veletta (h 3,5 cm, largh. 5 cm) .

  • 2. tubolare quadrato.

  • 3. lamiera sagomata per raccolta acqua.

  • 4. lamiera zincata 1 mm.

  • 5. predisposizione per retroilluminazione.

  • 6. rivestimento metallico 1 mm traforato (tipo B.OX).

  • 7. rivestimento metallico 1 mm non traforato (tipo B.OX).

cover_top-view_book-arch

Non perderti il nuovo libro

"ARCHITETTURE TRASPARENTI"

di Matteo Moscatelli per Faraone

Progettare il vetro, progettare col vetro:
un itinerario critico tra le architetture trasparenti.

Scopri le collaborazioni con: Fuksas, De Lucchi, Casamonti, Rota, Vaccarini e tanti altri progettisti dell'Architettura Contemporanea.